Pino Alosa

Pino Alosa perfeziona la sua formazione accademica con vari insegnanti, tra i quali : Victor Litvinov, Margherita Trayanova, Tuccio Rigano (Teatro dell’Opera di Roma), Robert Strajner, Walter Venditti (Teatro alla Scala di Milano) e Ricardo Nunez (Balletto Nacional de Cuba); nello stesso tempo si reca periodicamente a Cannes per studiare nel centro di Rosella Hightower e a New York per prendere le classi di David Howard e Stanley Williams.

Nella sua carriera di danzatore Pino Alosa ha sempre mostrato
un’ottima preparazione tecnica ed una duttilità tale che lo hanno
portarlo ad avere numerose esperienze anche nel campo moderno e
contemporaneo.

E’ stato solista e primo ballerino di compagnie italiane ed estere
come : Louis Falco Dance Company, Grand Theatre de Geneve, Teatro la
Fenice di Venezia, Teatro Verdi di Trieste, Teatro Petruzzelli di Bari,
Aterballetto di Reggio Emilia, Compagnia Italiana del Balletto Classico,
Compagnia Artedanza di Roma , Compagnia Italiana di Danza
Contemporanea; ed ha ballato come partner di alcune Etoile italiane tra
cui Luciana Savignano, Oriella Dorella, Susanna Proja e Marzia Falcon.

Oltre ai vari balletti del repertorio classico e ad alcuni di quello
Balanchiniano, nel suo percorso professionale ha partecipato a creazioni
di vari coreografi neoclassici e contemporanei tra cui : Louis Falco,
Oscar Araiz, Daniel Ezralow, Jeffrey Coley, Ronald Van Tigelen, Joseph
Russillo, Hans Gruning, Amedeo Amodio, Vittorio Biagi.

In qualità di coreografo Pino Alosa si é distinto per alcune crezioni
neoclassiche che ha prodotto per la Compagnia Italiana del Balletto
Classico, e per un solo (Rain Man) vincitore nella categoria moderna del
concorso internazionale “Vignale Danza 1992”.

Dal 1994 Pino Alosa ha insegnato danza classica nei maggiori centri
professionali italiani, ed i risultati conseguiti in brevissimo tempo lo
hanno portato ad essere uno dei maestri più apprezzati del momento.Tali
consensi e l’ottimo lavoro sulla tecnica di punte sviluppato nelle sue
lezioni, hanno contribuito ben presto a farlo richiedere da numerose
compagnie anche a livello internazionale.

Alla fine di giugno del 1995 Charles Jude (Etoile dell’Opera di
Parigi) lo ha invitato per la prima volta a dare delle classi all’Opera
di Bordeaux , compagnia di cui aveva da poco assunto la direzione.

Inizia così una lunga collaborazione dal 1996 al 2002 che dura oltre
sei anni, durante i quali è chiamato da Charles Jude come maestro ospite
per lunghi periodi della stagione all’Opera de Bordeaux, e nello stesso
tempo altre compagnie italiane ed estere lo invitano ripetutamente; tra
queste Bayersches Staatsballet (Monaco di Baviera), Asociacion por la
Danza de Madrid , (Spagna), Portland Ballet School e Atlanta Ballet
(U.S.A.) Teatro dell’Opera di Roma, Arena di Verona, Aterballetto,
Teatro Verdi di Trieste, Balletto Teatro di Torino (L.Furno), Teatro San
Carlo di Napoli.

Con la compagnia francese ha partecipato alle produzioni di Giselle,
Romeo e Giulietta, Coppelia, Les Sylphides, Le Spectre de la Rose, il
Lago dei Cigni, Petrouchka, l’Apres midi d’un Faune, la Bella
Addormentata, il Corsaro (pas de deux), Don Chisciotte, Napoli (pas de
six) e Raymonda (pas de dix), ed ha inoltre preso parte alle loro
tourneè di Stati Uniti, Spagna e Francia.

Nella stagione 2002-03 Pino Alosa, invitato dalla direttrice Florence
Clerc (Etoile dell’Opera di Parigi), è stato maitre de
ballet-assistente alla Direzione del Ballo al Teatro Comunale di Firenze
(Maggioranza).

Nella stagione 2003-04 lasciato il Teatro Comunale di Firenze é stato
maestro ospite al Teatro San Carlo di Napoli, all’Asociacion por la
Danza de Madrid e all’Aterballetto, dopodiché é invitato in qualità di
ballet-master da Gradimir Pankov a Les Grandsballet Canadien di Montreal
(Canada), dove si è occupato del training della compagnia in varie
produzioni, tra cui il Programma Balanchine, Romeo e Giulietta, e
Schiaccianoci.

Nella stagione 2005-06 Pino Alosa è nuovamente maitre de ballet
ospite per il Teatro San Carlo di Napoli (diretto da Elisabetta
Terabust), la compagnia Aterballetto (diretta da Mauro Bigonzetti), il
Professional Conservatorio de Danza “Espinillo” di Madrid (diretto da
Alicia de La Corte), il Teatro dell’Opera di Roma (diretto da Carla
Fracci), la Compañia Nacional de Danza di Madrid (diretta da Nacho
Duato), il Balletto Teatro di Torino (diretto da Loredana Furno), e Les
Grands Ballets Canadiens (diretto da Gradimir Pankov).

Con la compagnia Canadese ha preparato i ballerini durante i
programmi Mats Ek e Jiri Kylian ed ha anche partecipato all’ultima
tournee Statunitense.

Con l’Aterballetto nel finale di questa stagione ha preso parte
all’ultimo “Kuopio Dance Festival” in Finlandia. Stanton Welch direttore
artistico dello Huston Ballet (U.S.A.), ha invitato Pino Alosa a dare
lezione alla sua compagnia durante la tournee Canadese di Giselle a
Montreal.

Nel settembre 2006 è stato maestro ospite di nuovo per il Balletto
Teatro di Torino di Loredana Furno, la Compañia Nacional de Danza di
Madrid di Nacho Duato e del Teatro dell’Opera di Roma, dopodiché a
partire da gennaio 2007 invitato dal direttore Mikko Nissinen Pino Alosa
ha fatto parte parte in qualità di ballet-master dello staff artistico
del Boston Ballet (U.S.A.) e al termine della stagione si è recato a
Singapore in qualità di maestro invitato per la compagnia di stato
Singapore Dance Theatre.

Da settembre 2011, invitato dal nuovo direttore artistico Jose
Martinez, Pino Alosa ha una carica permanente in qualità di Co-direttore
artistico della Compañía Nacional de Danza di Madrid.

Pino Alosa è attualmente il maestro italiano più richiesto a livello
internazionale ed é inoltre spesso chiamato a partecipare come maestro e
membro di commissione per audizioni di compagnie, concorsi di danza ed
esami di scuole e accademie.